Logo Rapitalia.it Logo Rapitalia.it

Intervista a Lord Madness, "per me fare rap è come respirare, un automatismo naturale"

BOES
06/08/2013

Intervista a Lord Madness

 

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Lord Madness, ancora fresco dall' uscita del suo album "Suicidio Fallito" ricco sia di tematiche personali e psicologiche che di sfottò e provocazioni tutte in Stile Lord Madness, Veloce, Diretto, con un suono molto Old School.


 

"Suicidio Fallito" è uscito con la Kick Off! Recordz, etichetta molto attenta a promuovere il buon rap in Italia.

 

Ricordiamo che trovate il Download di Suicidio Fallito su: https://itunes.apple.com/it/album/suicidio-fallito/id585248671

 

Leggetevi l' intervista a Lord Madness fatta da BOES:

 

Lord, Sei da tanto tempo nella scena rap Italiana, e hai anche collaborato con artisti di spessore che ti hanno dimostrato la loro stima. Sei anche uno degli artisti più caratteristici dato il tuo Flow e la tua velocità che ti rendono unico. Detto ciò, pensi attualmente di avere il successo che ti meriti? 

Non so per successo cosa si intende ormai, il cosiddetto successo per molti "artisti" non e' sinonimo di talento o di qualità' ma dell'esatto contrario, ecco forse hanno il talento per piacere alla massa, rime semplici dirette e un personaggio che piace ai più' giovani oltre che forti spinte. Bisogna fare i conti con questa cosa che si chiama "public relation" che ormai sembra essere una disciplina a parte. Io di mio non ho mai imparato, anche per mia volontà', a leccare culi o a fare bocchini, tantomeno riesco a programmare a tavolino un pezzo in base all' esigenza della massa, inoltre non me la passo bene a livello economico indi per cui molte volte manco di mezzi pratici, soldi per un mega video o un mega studio ecc…oltretutto non mi frega un cazzo di farmi amici che mi spingano o che siano più famosi di me così da essere trainato dalla loro fama, anzi non mi frega un cazzo nemmeno di rompere le palle alla gente per i feat. Io mi baso su quello che so fare e cerco di farlo al meglio, il mio compito e' evolvere il mio stile, dare spessore a ciò' che faccio, per altre robe sono meno portato. Purtroppo qua siamo in Italia e ciò' che fai non conta quasi mai, conta altro e questo in ogni campo, quindi dal lavoro fino alla musica,. L'italia fantozziana vive anche nella scena rap del 2013. Comunque ho un fanbase in costante crescita, quindi significa che qualcosa ho mosso e si sta muovendo, sono abituato a combattere indi per cui la parola arrendersi non fa parte del mio vocabolario. Per concludere rispondendo alla tua domanda, se parli di un successo artistico, mi scuserò' per la poca modestia, per me dovrei stare in testa a molti e come me tanti altri, se parli di successo mediatico non so risponderti perché faccio l'mc non il talent scout di una major.

 

Cosa significa per te la musica Rap? 

E' ormai diventata una faccenda talmente vitale che per me fare rap e' come respirare, insomma un automatismo naturale come il battito del cuore. Ho perso tante cose belle nella mia vita che adesso questa roba non me la levi tanto facilmente. Non so se ho reso l'idea.

 

Tu hai potuto vedere dall’ interno l’ evoluzione del Rap in Italia. Ti sarai sicuramente fatto le tue idee sulla “Moda Rap” che sta interessando i giovani in Italia.  Spiegaci il tuo punto di vista. 

Penso  sia normale tutto questo, quando un genere diventa fruibile da tutti viene un po sporcato nello spirito, credo che la "colpa" sia attribuibile a youtube che dovrebbe essere solo un canale di informazione mentre invece e' diventato un vero e proprio indice di apprezzamento, Tutti questi fenomeni da baraccone ne hanno saputo sfruttare le potenzialità', le etichette naturalmente si sono adeguate e tutto il resto della gente di conseguenza.  Quante volte leggi questi rappers vantarsi di aver raggiunto un numero considerevole di visualizzazioni? praticamente sempre. Ma se avessimo un'unita' di misura per calcolarne la bravura farebbero gli stessi numeri? E sopratutto se non esistesse youtube quanti rapperebbero? Ormai e' tutto talmente confuso, merda e cioccolato stanno nello sesso piatto e a dir la verità' c 'e' così tanta merda che non riesci più' a distinguere il cioccolato. Tra l'altro vantarsi di vendere ai bambini di 12 anni e' così' fico?

 

Ci dici il nome di un Artista italiano ed uno Internazionale con cui vorresti collaborare, e il perché? 

Collaborerei con Bassi maestro in qualità' di producer e con Marracash in un pezzo street. A livello internazionale ora come ora farei a tutti i costi un pezzo con Rockness monsta.
 

 

C’è un singolo di un tuo collega che avresti voluto Scrivere tu? Se si quale. 

Avrei voluto scrivere "il dolore del vuoto" di Lord Madness.
 

 

Sei un artista molto produttivo, soprattutto in termini di quantità di rime in singolo pezzo, data la tua velocità sulla traccia. Ci spieghi il tuo processo produttivo? Tendi ad essere professionale, quindi dedichi tempo prestabilito allo scrivere, o sei molto più artista quindi appunti le rime che ti vengono durante la giornata?

Il processo produttivo diciamo che varia da pezzo a pezzo anche in base alla tematica o al mio stato mentale. Scrivere in qualsiasi momento e' un must da quando ero piccolo e poi non si sa mai che mi dimentichi la rima, una roba potente e meglio appuntarsela subito. Poi naturalmente quando mi metto a scrivere per concludere una son ci dedico molto più tempo e attenzione, spesso scrivo e straccio più' di una volta, anzi per come sono fatto io straccierei tutto anche a pezzo finito e inciso.
 

 

Nel tuo ultimo album “Suicidio Fallito” parli di Depressione, Dipendenza e Drammi familiari. Cosa ti sentiresti di dire a chi sta vivendo situazioni simili? 

Io non so se sono un esempio da seguire, sicuramente no, e non so nemmeno se posso permettermi di consigliare come comportarsi in quei momenti così delicati. Io so per esperienza provata sulla mia pelle che ciò' che non ammazza rende più forti e che se decidi di combattere devi farlo al meglio perché non puoi deludere chi ti sta affianco e chi ha creduto in te.

 

Che messaggio vorresti lanciare con il tuo Rap? E pensi che ciò che tenti di trasmettere è realmente ciò che arriva?

Avendo molto spesso dei messaggi criptati nelle rime non so quanto veramente si sia capito di me. Nella maggior parte dei casi voglio far sorridere ma con intelligenza come anche provocare l'ascoltatore, dire quella cosa per provocare shock in positvo e in negativo, voglio vedere quanto si può' amare ciò che faccio come quanto mi si può odiare per quello che dico. Non so cose tipo : "non bestemmio più' da quando ho rispetto di me stesso" oppure "Amo masturbarmi mentre registro". Che ne so queste calzate qua hahahaha. Aparte gli schierai, mi piace creare situazioni irriverenti, prendere per il culo una realtà' che si fa prendere per il culo già' da sola.  Nei pezzi più' seri, che nella maggior parte dei casi sono autobiografici, non ho nessun messaggio vero e proprio, parlo per lo più' a me stesso.
 

 

Come ti vedi fra 5 Anni?  

Non so come vedermi domani figuriamoci tra 5 anni.

 

Dopo “Suicidio Fallito” cosa dobbiamo aspettarci da Lord Madness?

Una valanga di progetti in cantiere

SEGUI #RAPIZ SU FACEBOOK
SCRIVI COSA NE PENSI..